Storicamente le Società Scientifiche hanno svolto il proprio ruolo formativo e informativo tra i soci da una parte attraverso convegni, congressi, simposi e gruppi di lavoro e dall’altra tramite l’offerta di mezzi di comunicazione permanente, come i giornali scientifici.

Nella società contemporanea assistiamo, tuttavia, ad un cambiamento radicale nella comunicazione: basti pensare all’ampio utilizzo dei social media anche da parte della Politica e dell’Informazione giornalistica come strumento divulgativo o propagandistico. Nella professione medica e nella comunicazione scientifica resta fondamentale sicuramente l’approfondimento delle tematiche e la lettura integrale di articoli scientifici e studi tramite i motori di ricerca, ma non si può ignorare questa trasformazione nella comunicazione che ha raggiunto in epoca contemporanea una velocità senza precedenti. Questa evoluzione interessa non solo i tempi e i modi della comunicazione, ma anche il messaggio stesso.

Il canale che noi utilizziamo per comunicare, infatti, influenza inevitabilmente ciò che diciamo: il contenuto può essere lo stesso, ma la forma di presentazione svolge un ruolo fondamentale. La forma si fa contenuto e va di pari passo con quest’ultimo. Il media (digitale o cartaceo) attraverso cui raccontiamo e ci raccontiamo traduce e plasma la realtà in un determinato modo, coinvolgendo su piani differenti l’ascoltatore.

Alla luce di queste riflessioni la nostra società scientifica ha avuto modo di valutare la necessità di affiancare ai comuni mezzi di comunicazione e divulgazione anche uno strumento più rapido e immediato, pensando dunque alla possibilità di aprirsi ai Social media, come tra l’altro accade già per altre Società Scientifiche nazionali ed internazionali.

Dunque il Presidente e il Consiglio Direttivo hanno ritenuto opportuno creare una Redazione Social che seguirà direttamente la nascita e lo sviluppo del neonato canale social. In questo gruppo di lavoro attualmente prendono parte due Consiglieri, il Segretario del Consiglio direttivo e due membri Young, che hanno collaborato già nell’ambito di SICVE Young e si sono resi disponibili a seguire questo nuovo progetto. Resta aperta la possibilità ai Soci che hanno dimestichezza con i Social di poter partecipare al gruppo di Redazione, magari rispondendo brevemente a questo articolo oppure inviando mail alla Segreteria SICVE. Sono naturalmente bene accetti a margine di questo articolo i suggerimenti che i Soci vorranno apportare alla causa Social.

A breve seguirà un prossimo articolo con il quale si renderà nota la creazione del canale Social a cui tutti i Soci potranno aderire.

Leave A Comment

dodici − tre =

Related Posts